fbpx

Inghiottito dal lago. A Laveno si attende un robot

Un uomo precipita dal battello della Navigazione Laghi. Sul posto, Vigili del fuoco, elicotteri e sommozzatori. Domani, da Trento, un robot per ispezionare gli abissi

Non è ancora stato recuperato il corpo dell’uomo che, questa mattina, si sarebbe gettato nelle acque del Lago Maggiore, lanciandosi dal ponte di un traghetto.

L’allarme è scattato poco prima di mezzogiorno, quando alcuni passeggeri hanno visto l’uomo precipitare. Il mezzo è stato subito arrestato la propria corsa e il personale di bordo ha immediatamente richiesto l’intervento dei pompieri, giunti a Laveno Mombello con elicottero, un motoscafo e una squadra di sommozzatori.

Al momento, le ricerche sono andate a vuoto. Domattina, a Laveno, giungerà una squadra dei vigili del fuoco di Trento, che ispezionerà i fondali con un robot concepito ad hoc. Seguono aggiornamenti.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.