Credito d’imposta, operazione finanza

Bancarotta fraudolenta e falsi crediti di imposta. Quattro persone arrestate. Sequestrati beni per 16 milioni di euro. In campo, la Guardia di Finanza coordinata dalla procura di Busto Arsizio

Bancarotta fraudolenta e falsi crediti d’imposta tra Milano e Varese: arrestate dalla Guardia di Finanza quattro persone e sequestrati beni per 12 milioni di euro. Secondo quanto emerso dalle indagini, gli indagati avrebbero alterato i bilanci di società prossime al fallimento o create ad hoc per generare crediti d’imposta inesistenti, per un danno complessivo all’erario di 50 milioni di euro. Tra i quattro in manette, un commercialista e un imprenditore milanese che disponevano di 14 imprese (con sedi prevalentemente nel varesotto) esistenti solo sulla carta. Gli altri arrestati, tra i quali una donna residente nel Lazio, fornivano collaborazione nell’attività di gestione di queste società. Al termine delle indagini, sono stati segnalati all’autorità giudiziaria anche altri 16 soggetti, residenti fra la Lombardia, Lazio, Calabria e la Sicilia, che avrebbero usufruito di queste prestazioni illecite. 

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.