Doppio incendio a Maccagno e Castello Cabiaglio

Numerosi pompieri sono impegnati da ieri pomeriggio, con elicotteri e droni. Il clima secco facilita la diffusione delle fiamme. Diverse persone evacuate in frazione Cangilli

Il primo allarme è risuonato alle 17.00 di domenica, quando i Vigili del Fuoco sono intervenuti a Maccagno con Pino e Veddasca, per unincendio che si è sviluppato in territorio svizzero, località Indemini.

Sul posto sono accorsi i pompieri, supportati dal Nucleo S.A.P.R. (Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto) con droni muniti di termocamere (nella foto, una delle immagini scattate da questi sofisticati apparecchi).

Alcune case sono state evacuate per precauzione, soprattutto dalle baite della frazione Cangilli.

Le operazioni, specie sul lato svizzero proseguono incessantemente a causa del vento.

In serata, alle 20.00, un secondo incendio è stato segnalato nei boschi di Castello Cabiaglio. Il tempestivo intervento dei Vigili ha evitato che le fiamme si propagassero. Ma quattrocento metri quadrati di sottobosco sono andati in fumo.

A

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.