Gallarate, allenatore di calcio accusato di molestie

Nei guai un cinquantenne. La Procura ha richiesto e ottenuto la misura cautelare dell’obbligo di dimora e il sequestro del telefono cellulare

L’allenatore di una squadra di calcio molesta i giovani giocatori, per lui scatta l’obbligo di dimora. E’ accaduto a Gallarate. L’uomo, cinquantenne e di origini piemontesi, è stato denunciato dai genitori di un minore dopo una vacanza-ritiro avvenuta nelle scorse settimane, in una località di montagna.

Secondo i racconti del ragazzo, l’uomo avrebbe tenuto una serie comportamenti inadeguati: da messaggi inviati con il telefono ad atteggiamenti equivoci. Tra questi spicca un episodio, con l’adulto sdraiatosi nel letto con un giovane. I ragazzi, però, hanno subito avvisato i genitori, che hanno dunque contattato i Carabinieri.

I militari hanno convocato l’uomo per un interrogatorio in caserma. La segnalazione è stata inviata alla Procura che ha richiesto e ottenuto la misura cautelare dell’obbligo di dimora e il sequestro del telefono cellulare.

Questi fatti non sarebbero una novità per l’uomo, nella sua carriera già più volte sospeso per lo stesso motivo.

La società calcistica si è dichiarata al di fuori della vicenda e sarebbe considerata parte lesa.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.