“Ho ucciso mia zia”

Ha accoltellato l'anziana zia più di 80 volte. Non sopportava più le sue continue richieste di assistenza.

“Ho ucciso mia zia. L’ho colpita più di 80 volte, con un coltello e un paio di forbici”. Lo ha raccontato lui stesso alla polizia, in piena notte, coi vestiti ancora sporchi di sangue. Simone Impellizzeri ha ucciso così la parente, Giuseppa Tripi, in un appartamento di via Mazzini, a Busto Arsizio. Ora l’uomo si trova in carcere. L’accusa è di omicisio aggravato.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.