fbpx

Incendio Martica, spunta un indagato

Si tratterebbe di un uomo al lavoro con un attrezzo per il taglio del metallo alla Motta Rossa. La Procura sta ora svolgendo gli accertamenti

Ci sarebbe un indagato per incendio colposo per il rogo che due settimane fa  ha divorato il monte Martica, bruciando 400 ettari di bosco. Si tratterebbe di un uomo, impegnato con un attrezzo per il taglio del metallo alla Motta Rossa. Le scintille provocate, favorite dal vento, avrebbero fatto partire le fiamme. Questo quanto ufficialmente diffuso dai carabinieri forestali di Varese. La Procura sta ora svolgendo i dovuti accertamenti.

Si tratterebbe dunque di un incendio colposo, e non doloso come quello appiccato invece il giorno successivo ai piedi del monte Mondonico, a pochi passi dalla pista ciclabile, alle 5 e trenta della mattina.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.