fbpx

Natale…in manette

Attività di controllo straordinarie di Polizia e Carabinieri

9 arresti, 19 denunce, 1373 persone controllate. L’attività di prevenzione e repressione dei reati della Polizia di Stato non si è fermata nemmeno a Natale. Centri cittadini, stazioni, aeroporti e strade in sicurezza grazie alla presenza del personale della Questura di Varese, dei Commissariati di Busto e Gallarate, della Polizia di Frontiera, di quella Stradale e Ferroviaria. Un italiano di 45 anni, arrestato l’anti-vigilia di Natale si trova in stato di custodia cautelare in carcere dopo aver maltrattato per un anno la compagna e convivente. A seguito dell’ennesimo litigio, la donna, con evidenti segni di violenza, è scesa in strada per chiedere l’aiuto della Polizia. Per arrestare il compagno si è dovuti ricorrere all’intervento dei vigili del fuoco. Il 45enne infatti si era intanto barricato in casa. Per lui l’accusa è di resistenza a pubblico ufficiale, maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate. Maxi controlli natalizi anche per i Carabinieri. Uomini della Compagnia di Gallarate e Sesto Calende al lavoro sempre il 23 dicembre dopo aver notato dei movimenti sospetti in una ditta di Via Venegoni a Olgiate Olona. Qui, i militari dell’Arma hanno fermato e arrestato due fratelli, di 32 e 36 anni trovati in possesso di 2,7 chilogrammi di hashish e di 3,5 chilogrammi di marijuana oltre a circa 2.000 euro in contanti, provento dell’attività illegale. Per entrambi si sono spalancate le porte del Carcere di Busto Arsizio. Denunce e controlli speciali nelle case e nei centri commerciali anche a Saronno, Busto Arsizio e in tutta la provincia. Lo stesso varrà per questi ultimi giorni del 2018.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.