Orologi di lusso. E di contrabbando

24 oggetti preziosi erano nascosti in una valigia dell'italiano, resistente in Svizzera e diretto a Parma. Valore complessivo, 1,5 milioni di euro. Evasi diritti per circa 50 mila

Sequestro e denuncia per un uomo, italiano residente in Svizzera, che ha tentato di portare nel nostro paese 34 orologi di lusso, senza dichiarare il trasporto di gran parte di essi e, soprattutto, senza pagarne i relativi diritti doganali.

I fatti risalgono a ieri, alla frontiera del Gaggiolo, dove la Guardia di Finanza ha controllato un’auto di grossa cilindrata diretta a Parma. L’uomo alla guida ha dichiarato di essere in possesso di 10 orologi, destinati a una fiera (quindi a una importazione temporanea in Italia, esente dal pagamento di dazi e iva).

Peccato che, insospettiti da alcune incongruenze, i finanzieri abbiano controllato a fondo il veicolo, scoprendo una valigetta contenente altri 24 orologi di alto valore (stimato in oltre un milione e mezzo di euro).

Da qui, la denuncia dell’uomo per contrabbando aggravato e il sequestro della merce. I diritti doganali evasi ammontano a circa 50 mila euro.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.