Ovini morti nel collettore. ALFA: “Denunciamo”

Macabro ritrovamento nel condotto che collega i reflui della zona al depuratore di Gornate Olona. I tecnici hanno rinvenuto e rimosso le carcasse di una pecora, un agnello e una capra. Indagano i Carabinieri

Una cosa è certa: “Gli animali, in quell’angolo recondito, non sono sicuramente entrati da soli“.

Lo afferma senza ombra di dubbio ALFA srl, gestore unico del ciclo idrico in provincia di Varese, che nelle scorse ore ha denunciato un macabro ritrovamento nella cameratta di ispezione di un collettore, che dalla zona di Malnate conduce i reflui al depuratore di Gornate Olona.

Il condotto risultava ostruito e malfunzionante, per questo una squadra di tecnici si è recata sul posto accertando la presenza di 3 carcasse di ovini: una capra, una pecora e un agnello.

I corpi sono stati prontamente rimossi da una ditta specializzata e il fatto è stato denunciato ai Carabinieri di Malnate, cui spetta l’onere delle indagini. Chi ha nascosto lì quelle carcasse? E, prima ancora, a cosa  dovuta la morte dei tre animali?

Il fatto viene definito dal presidente di ALFA Paolo Mazzucchelli “inqualificabile”, anche perché, spiega, “il comportamento scellerato di uno o più individui può costare molto, in termini di energie, economie e disservizi”.

 

 

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.