fbpx

Pasqua, controlli a tappeto dei Carabinieri

Forze dell'ordine lavoro in provincia di Varese, con servizi di pattuglia sulle principali arterie stradali di scorrimento

Controlli a tappeto in occasione delle festività pasquali. Carabinieri al lavoro in provincia di Varese, con servizi di pattuglia sulle principali arterie stradali di scorrimento. Nei dettagli, a Varese, sulla strada provinciale n. 1 “del Chiostro di Voltorre”, sono stati deferiti in stato di liberà alla Procura della Repubblica per guida sotto l’influenza dell’alcool tre persone, un 57enne meccanico di Varese alla guida della sua Smart, un 43enne disoccupato di Luvinate a bordo della sua Ford Fiesta e un 40enne libero professionista, alla guida di una Fiat Panda. Per tutti e tre è scattato il contestuale ritiro della patente. Sono state elevate inoltre 9 contravvenzioni al Codice della Strada per varie infrazioni commesse da automobilisti, di cui una per guida senza patente perché mai conseguita, con conseguente multa di 5110 euro elevata ad un 30enne disoccupato di Milano alla guida di una Peugeot 206, subito sottoposta a fermo amministrativo di 3 mesi.

 

A Busto Arsizio, invece, arrestato un 58enne disoccupato di Solbiate Olona, già noto alle Forze dell’Ordine perchè messo ai domiciliari. L’uomo è stato identificato durante un controllo su strada.

Trovato ubriaco un 38enne disoccupato, che molestava i clienti di un bar di Castellanza. Deferiti poi in stato di libertà un 30enne operaio di Solbiate Arno per guida in stato di ebbrezza, un 20enne di Gallarate per guida sotto influenza di sostanze stupefacenti, e un 47enne cittadino marocchino dimorante a Busto Arsizio, risultato irregolare sul territorio italiano.

 

A Luino, invece, deferita in stato di libertà una 35enne studentessa per il reato di guida sotto l’influenza dell’alcool, e segnalati alla locale Prefettura un 30enne operaio di Laveno Mombello, un 40enne di Induno Olona e un 20enne disoccupato di Leggiuno, tutti sorpresi in possesso di sostanze stupefacenti detenuta per uso personale.

 

Infine, i Carabinieri di Somma Lombardo hanno deferito in stato di libertà un 28enne marocchino, già noto alle Forze dell’Ordine, poiché ritenuto responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo si aggirava a piedi in quel Corso Europa e – sottoposto a perquisizione personale – è stato trovato in possesso di 2,5 grammi di sostanza stupefacente del tipo cocaina, sequestrata.

 

I Carabinieri della Stazione di Angera hanno denunciato infine un 29enne ucraino residente a Ispra per Resistenza e Minaccia a un Pubblico Ufficiale. Nei fatti, un carabinieri ha tentato di sedare una rissa tra lui (evidentemente ubriaco) e 1 altro uomo. L’ucraino si è ribellato minacciando il carabiniere.

 

I controlli straordinari del territorio continueranno fino a fine mese, per garantire una massiccia presenza in tutta la provincia di Varese.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.