Picchia la madre malata, diciottenne allontanato

Una vera e propria persecuzione quella cui il giovane sottoponeva la donna, a Busto Arsizio. Maggiorenne da pochi giorni, il ragazzi è ora in comunità

Ora è confinato in una comunità di recupero. Ma se il suo comportamento non dovesse migliorare, per lui si aprirebbero le porte del carcere.

Si tratta di un ragazzo, che ha da poco compiuto 18 anni e che nella sua casa di Busto Arsizio ha sottoposto la madre, una donna malata, a continui maltrattamenti, comprese botte e minacce. A innescare la violenta reazione del giovane, spesso, erano i rimproveri della signora, comprensibilmente preoccupata per il frequente consumo di droghe e alcol e per le cattive compagnie che il figlio frequentava.

Esasperata dalle angherie, la donna ha trovato il coraggio di raccontare tutto alla polizia, che su disposizione del GIP del Tribunale per i Minorenni di Milano ha disposto l’allontanamento del neo maggiorenne e il suo collocamento presso una comunità di recupero e di rieducazione in attesa del processo.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.