Preso lo spacciatore di Voldomino. Rientrava dalla Spagna

Sfuggito a una maxi operazione dello scorso Maggio, il giovane era fuggito in Spagna. Era considerato il regista dello spaccio di Voldomino. I Carabinieri lo hanno ammanettato appena sbarcato dal volo in arrivo da Barcellona

I Carabinieri di Luino hanno arrestato un ragazzo di 29 anni, ricercato da alcune settimane.

Il giovane luinese è stato ammanettato all’aeroporto di Malpensa, dov’è sbarcato con un volo proveniente da Barcellona.

I Militari dell’Arma hanno dato così esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP di Varese: il 29nne è infatti ritenuto responsabile del possesso di quasi 5 KG di marijuana trovati a Luino lo scorso 9 maggio grazie ad un’operazione antidroga intrapresa dai Carabinieri del Nucleo Operativo in collaborazione con i colleghi Verbania.

Quel giorno, i Carabinieri aveva saputo che un’abitazione di Voldomino era nota quale centrale di spaccio.

Voce che le perquisizioni hanno poi confermato, visti i 4 sacchi di stupefacente rinvenuti all’interno di una casa disabitata.

Il 20 maggio successivo,  la Compagnia di Luino è entrata in azione, con 30 uomini, un elicottero del 2° Nucleo di Orio al Serio e due unità cinofile di Casatenovo, utili a ispezionare diverse abitazioni della zona. Nell’occasione, una giovane è finita agli arresti perché trovata in possesso di quasi un etto di sostanza, tra cocaina, hashish e marjuana.

All’appello, però, mancava il “regista” della situazione, che hanno portato gli inquirenti in Spagna, dove il 29nne aveva trovato rifugio.

Ieri mattina, a Malpensa, l’atterraggio delle 9.25 ha segnato la cattura del giovane, rinchiuso, di lì a poco, nel carcere di Busto Arsizio.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.