fbpx

Sacrestano aggredito perché di colore. Denunciato pluripregiudicato

Il Commissariato di Gallarate ha deferito l'uomo, di 57 anni, per lesioni e minacce aggravate dall'odio razziale

Minacce gravi e lesioni aggravate dall’odio razziale. Queste le accuse al centro della denuncia emessa dalla Polizia di Gallarate a carico di un pluripregiudicato italiano, senza fissa dimora, di 57 anni. L’uomo è accusato di aver aggredito senza motivo e malmenato Deodatus Nduwimana, originario del Burundi ma cittadino italiano, che da 20 anni opera come sacrestano nella Chiesa di San Pietro, in piazza Libertà.

L’aggressione risale a sabato scorso. E’ avvenuto in pieno giorno, quando Deodatus si è presentato di fronte alla chiesa per aprirla ai fedeli. Pare che il 57nne, che già in passato aveva insultato e minacciato il sacrestano, fosse già sul posto, in attesa del malcapitato.

Stando alla nota emessa dalla Questura di Varese, il pregiudicato sarebbe responsabile anche di alcune aggressioni ai danni del personale del Pronto Soccorso di Gallarate. Nelle scorse ore l’uomo è stato oggetto di un ulteriore provvedimento: un avviso orale da parte del Vicario del Questore, Leopoldo Testa. Si tratta di una misura che invita ufficialmente un soggetto a cambiare rotta, preludendo, in caso contrario, a interventi di carattere preventivo.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.