Sinti Gallarate, TAR conferma la sospensione dello sgombero

L'avvocato Luca Bauccio, difensore delle famiglie di via Lazzaretto, ha dichiarato: "Soddisfazione per un provvedimento che nuovamente mette in luce la condotta illegittima del Comune, e al tempo stesso impone il rispetto dei diritti umani dei ricorrenti"

Il Tar di Milano ha confermato l’ordinanza di sospensione del provvedimento di sgombero emesso dal Comune di Gallarate nei confronti delle famiglie sinti che avevano impugnato il provvedimento.

Il Tar ha evidenziato come il Comune abbia disatteso il suo ordine di riesaminare la posizione e ha anche nuovamente ingiunto al Comune di assicurare le necessarie condizioni umane per le famiglie di via Lazzaretto.

Il Tar ha condannato il Comune alle spese legali.

Udienza di merito è fissata per il 25 maggio 2022.

L’avvocato Luca Bauccio, difensore delle famiglie Sinti ha dichiarato: “Soddisfazione per un provvedimento che nuovamente mette in luce la condotta illegittima del Comune, e al tempo stesso impone il rispetto dei diritti umani dei ricorrenti”.

Per Diana Pavlovic, da sempre al fianco delle famiglie sinti di a Gallarate questa è “una vittoria del diritto e della costituzione. Avanti così sulla strada dell’uguaglianza e del rispetto delle minoranze rom e sinti. Chiediamo al Comune di aprire un tavolo per trovare soluzioni ed evitare conflitti”.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.