Spaccio nei boschi, un arresto

In manette, un senegalese di 50 anni residente ad Arona. Al lavoro, la Polizia di Busto Arsizio

Nei boschi tra Castellanza e Busto Arsizio per rifornirsi di droga: pusher in trasferta arrestato dalla Polizia. Nel corso dei quotidiani servizi di controllo del territorio, estesi alle zone limitrofe alla città, dove è presente il fenomeno dello spaccio, una pattuglia  ha notato due uomini a piedi in via della Pace, proprio a ridosso del bosco. Poiché, vedendo avvicinarsi la Volante, i due hanno fatto per allontanarsi, i poliziotti li hanno bloccati e identificati. Uno dei due, un senegalese di 50 anni residente ad Arona, ha subito mostrato agli agenti una dose di hashish, minimizzandone il possesso, sostenendo che si trattasse del “fumo” destinato al suo consumo personale e chiedendo insistentemente di essere lasciato libero, perchè doveva andare a lavorare. I poliziotti, invece, lo hanno perquisito scoprendo che in una calza aveva nascosto circa 40 grammi di sostanza stupefacente tra cocaina, divisa in dosi, e hashish. Per lo straniero, risultato tra l’altro disoccupato, sono scattate le manette per detenzione di droga destinata allo spaccio. C’è infatti motivo di ritenere che lo straniero da Arona avesse raggiunto i “boschi dello spaccio” per rifornirsi di sostanze stupefacenti da rivendere al dettaglio nella zona di residenza.

 

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.