Tensione al Mercato, straniero scatenato

L'uomo, pregiudicato libico di 33 anni, ha dato in escandescenze, forse perché alterato. Sul posto, 6 agenti della Polizia Locale di Varese. Alcuni hanno dovuto ricorrere alle cure mediche. Il fermato è stato accompagnato al Circolo per accertamenti

Attimi di tensione questa mattina al Mercato di Piazza Repubblica, a Varese.

Intorno alle 11.00 la Polizia Locale è intervenuta in forze per riportare a miti consigli un uomo, di origini libiche e di 33 anni, recentemente uscito dal Carcere di San Vittore, che ha prima infastidito i passanti e poi ha dato in escandescenze all’arrivo dei vigili.

Il soggetto, che pare fosse alterato da droga e alcol e che si è da subito rivelato molto aggressivo, ha costretto le autorità a un intervento lungo, faticoso e anche doloroso, visti i calci, i pugni e gli sputi con cui l’energumeno ha da subito reagito.

Bilancio, 3 dei 7 agenti intervenuti hanno dovuto ricorrere alle cure mediche. L’uomo è stato portato prima al Comando di via Sempione, dove ha fatto nuovi danni e aggredito un altro funzionario, poi in Ospedale per tutti gli accertamenti del caso. Indispensabile somministrare al soggetto, esagitato all’inverosimile, alcune dosi di sedativo.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.