fbpx

Un Robot per cercare l’uomo scomparso a Caldé

Lo strumento, comandato dai Vigili del Fuoco di Trento, permette di immergersi nel Lago a centinaia di metri di profondità

A sei giorni dall’inizio delle ricerche del 46enne scomparso da Varese lo scorso 31 luglio , proseguono le operazioni nel Lago, nella zona di Caldé.  A partire da sabato, le perlustrazioni si sono estese anche nelle vicine zone boschive, purtroppo senza risultati.

I sommozzatori sono riusciti ad immergersi nel lago fino a una profondità di 40 metri. Da ieri sono giunti sul posto anche i Vigili del Fuoco di Trento, dotati di un moderno Robot che permetterà di perlustrare con assoluta precisione il Lago.

Il Robot è infatti in grado di immergersi a centinaia di metri di profondità.

Le ricerche si sono concentrate a Caldé perché lì è stata ritrovata la macchina dell’uomo. 

 

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.