Va a prostitute (alla faccia del virus). Denunciato

Sorpreso in auto con una lucciola, l'uomo non ha saputo fornire agli agenti spiegazioni plausibili. È successo ieri sera a Busto Arsizio

Non proprio un’idea geniale quella dell’uomo sorpreso ieri, a Busto Arsizio, in compagnia di una prostituta.

A bloccare la sua auto, gli agenti del commissariato, che intorno alle 23 di lunedì hanno fermato l’utilitaria con a bordo un uomo e una donna.

Ai poliziotti non è servito molto per capire che, tra i due occupanti della vettura, non ci fossero legami di parentela né di amicizia e che il motivo dello spostamento era legato unicamente al sesso (a pagamento).

Motivazione a dir poco inaccettabile, viste le misure restrittive che, per arginare la diffusione del coronavirus, concedono spostamenti solo per motivi di lavoro o di necessità.

Da qui, la denuncia a carico di entrambi.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.