Assunzione per 1500 precari? La CISL non ci sta

Il giudice della corte europea ha emesso una sentenza per l'assunzione, o indennizzo, di 1500 insegnanti precari. Per il sindacato è una manovra rischiosa e controproducente.

in seguito alla sentenza emessa dal giudice della corte europea, la CISL esprime le proprie considerazioni. Non è corretto che un giudice europeo si intrometta negli affari del nostro governo, senza sapere la situazione interna. Obbligare l’assunzione o l’indennizzo di precari non è una soluzione. Molti di loro potrebbero anche non aver mai insegnato.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.