Casa e lavoro, agenti in cattedra

Professionalità e una maggiore attenzione alle esigenze dei potenziali acquirenti è quello che chiede Fimaa ai suoi agenti di intermediazione immobiliare per un mercato in forte ripresa e in continuo cambiamento.

Il mercato immobiliare è in ripresa, il 2022 sarà un anno importante, lo conferma anche Fimaa l’associazione di settore dell’intermediazione al suo 41 convegno. In alcuni territori, l’offerta non riesce neanche a colmare la domanda. Il lockdown ha fatto nascere nuove esigenze, come gli spazi per lo “smart working”, ad esempio che si trovano più facilmente nelle case in provincia, più grandi e meno costose. “È necessaria maggiore professionalità da parte degli intermediatori immobiliari”, sottolinea il presidente nazionale della Fimaa, Santino Taverna, dei servizi che siano più adeguati e di qualità, che seguano regole e nuove tendenze green. “Il territorio della provincia di Varese”, continua Taverna, “è fortunato” perché possiamo contare su una formazione di livello anche in collaborazione con l’Università dell’Insubria.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.