Del Debbio e l’Etica del Mercato

L'ultimo libro del giornalista e docente universitario demolisce i paraventi della cattiva politica

“Il Mercato nasce per soddisfare domande, non desideri”. Da questa frase di Luigi Einaudi, il gioornalista e docente universitario Paolo Del Debbio declina, nel suo ultimo libro, una riflessione critica su uno dei luoghi comuni più collaudati dell’era moderna: quello che attribuisce funzioni etiche all’economia di mercato, mascherando e occultando le gravi mancanze della politica. L’autore dialogherà con Matteo Inzaghi di queste e altre tematiche durante la prossima serata de #IlSognocheVA, ciclo di incontri-dibattito organizzato da Rosario Rasizza.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.