fbpx

Ecobonus, Artigiani: “Una mazzata sui piccoli”

L'associazione critica le nuove regole sui benefici fiscali legati agli interventi domestici: "Un regalo alle grandi aziende, penalizzato il 99,9% delle realtà del territorio"

Sì all’ecobonus, no alle disparità. Una levata di scudi in difesa dei piccoli, quella di Confartigianato, che attacca le nuove regole legate ai benefici fiscali sugli interventi domestici. A preoccupare il presidente nazionale Giorgio Merletti e il suo omologo varesino Davide Galli, è lo spostamento dell’incentivo dal fornitore al cliente. In pratica, chi usufruisce di interventi finalizzati alla sostenibilità (dalla coibentazione all’efficientamento energetico, dall’installazione di pannelli fotovoltaici alla sostituzione delle caldaie) potrà usufruire di uno sconto immediato, che l’impresa responsabile del servizio potrà poi recuperare con un credito sulle imposte spalmato nel tempo. E proprio qui, secondo l’associazione, sta l’inghippo. A potersi permettere il mancato incasso , nel nome di un risparmio futuro, sono solo le grandi aziende, non certo le piccole e piccolissime.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.