No a nuovi debiti, questione di etica

Crediti salgono e debito del comune verso le banche scende. Nessun nuovo mutuo acceso per non gravare sulle generazioni future.

E se i crediti ancora da riscuotere toccano i 4 milioni di euro il debito del comune di Gallarate nei confronti delle banche è sceso: dai 33 milioni del 2011 a 21 milioni di euro, di cui una grossa parte riguarda i lavori di viabilità sull’asse sempione, la costruzione dell’Istituto Falcone per cui sono stati accesi tre mutui, la riqualificazione di Piazza Risorgimento e il teatro Condominio. Nessun nuovo mutuo invece negli ultimi anni, “questione di etica”, afferma l’assessore alle finanze Alberto Lovazzano.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.