Soldi in piscina, “Spesi 200 mila euro di troppo”

Il vertice di Aspem Reti è stato nuovamente ascoltato dal consiglio comunale

Circa 200 mila euro di troppo. A tanto ammontano i costi aggiuntivi, divisi in diverse voci, che secondo l’indagine interna di Aspem Reti sarebbero stati destinati alla piscina della schiranna durante l’era Calemme. E’ quanto emerso nella terza audizione dell’A.U. di Aspem Reti Alfonso Minonzio, intervenuto nuovamente in consiglio comunale.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.