Vaccino obbligatorio? Il 58% delle imprese dice SI’

La gran parte delle 420 aziende interpellate da Confartigianato si dicono favorevoli al green pass per i propri collaboratori. Contrario il 16,6%. Restano diverse zone d'ombra: quali strumenti per il controllo? Quali le possibili conseguenze?

Il 58% delle imprese interpellate da Confartigianato si dice favorevole all’obbligo del vaccino per i propri collaboratori.

Lo rivela il sondaggio che l’associazione ha realizzato tra 420 realtà produttive, che a maggioranza si sono dette convinte della necessità di arginare la diffusione della temibile variante Delta, senza frenare la ripresa.

Gli imprenditori che si dicono invece contrari a qualunque obbligo si fermano al 16,6%.

Il 13,2 preferisce un approccio facoltativo, a patto che il datore di lavoro venga sgravato da qualunque responsabilità in caso di contagio.

Mentre il 12,4% opta per una via di mezzo, cioè la possibilità di scegliere il green pass o, in alternativa, lo spostamento ad altra mansione.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.