“Viaggi da Prima Repubblica”, Maroni indignato

Il Governatore risponde a chi lo accusa di aver organizzato, a spese dei contribuenti, "ricche" missioni in Giappone

“Se i politici della Prima Repubblica avessero speso quello che abbiamo speso noi per andare a Tokyo, il Paese avrebbe risparmiato decine di milioni di euro”. Così Roberto Maroni risponde a chi, attraverso la stampa, lo accusa di aver organizzato viaggi “allegri” a spese dei contribuenti. La missione in questione, a Tokyo, spiega il presidente della Regione, è costata meno di 25 mila euro per una delegazione di 4 persone. Poi il capitoo Camere di Commercio: “Vanno lasciate così come sono. Si tratta di una risorsa preziosa per le aziende”.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.