Maroni, candidato vincente?

Appare ormai scontata e più volte confermata la corsa a sindaco dell'ex ministro ed ex governatore. Matteo Inzaghi propone una riflessione sulla solidità della proposta e sull'esigenza della Lega di non incappare in un secondo scivolone dopo quello del 2016, provocato da scelte di cui Bobo fu uno degli artefici

La candidatura a sindaco di Roberto Maroni prende in contropiede tanti, anche in Lega.

Non tanto per la risonanza del nome, indubbiamente noto e competitivo, quanto per le circostanze in cui si è andata formandosi, dal punto di vista politico, partitico e giudiziario.

In questo Editoriale, l’analisi di Matteo Inzaghi.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.