“Ospedali sporchi e T2 chiuso”, l’urlo dei sindacati

Lavoratori dei servizi in presidio di fronte alla Prefettura per chiedere un rinnovo equo dei contratti d'appalto e la salvaguardia della clausola sociale, che garantisce il posto agli addetti dell'impresa uscente. D'Aquaro: "Situazione sempre più critica". Muratore: "Incomprensibile tenere chiuso il secondo Terminal di Malpensa"

Giornata di mobilitazione per i lavoratori dei servizi e del commercio, in presidio in tutta Italia per chiedere la salvaguardia della clausola sociale nel contratti d’appalto.

Si tratta, spiega Livio Muratore di Filcams CGIL, di un gravissimo passo indietro rispetto a diritti e tutele.

A Varese, commenta Giuseppe d’Aquaro della Fisascat Cisl dei Laghi, ci sono donne e uomini pronti a lavorare alcune ore gratis pur di non lasciare sporchi i reparti ospedalieri.

Della qualità – incalza Guido Malverna (Uiltucs) – non si preoccupa più nessuno, tranne noi.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.