Alfieri a Bianchi: “Lobby territoriale? Io ci sto”

Il senatore dem accoglie con favore la proposta collaborativa dell'esponente leghista. Ma sulla gestione sanitaria della Lombardia ribadisce le proprie critiche: "L'organizzazione dei vaccini è fallimentare: ci sono ancora, ancora oggi, medici che non hanno ricevuto le dosi previste. Altre Regioni sono più avanti"

Il Senatore PD Alessandro Alfieri risponde sì all’onorevole leghista, Matteo Bianchi, che nei giorni scorsi ha lanciato, dagli studi di Rete55, un appello agli avversari politici, affinché si affrontino in maniera compatta temi e criticità del territorio, attraverso la stesura di un documento condiviso (per ascoltare l’intervista all’esponente della Lega, clicca qui).

Alfieri: “Io sono pronto”. Poi la stoccata: “Spero che il collega Bianchi convinca il suo leader Salvini a seguire la nostra linea a livello nazionale, dove la Lega, a differenza di Berlusconi, ha rifiutato possibili intese.

Poi la questione salute e la sferzata a Regione Lombardia: “La strategia dei vaccini non funziona. Ci sono Medici di Medicina Generale che non hanno ricevuto le dosi previste, o che le hanno ricevute ma senza gli indispensabili aghi”.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.