Candiani al PD: “A Varese non conti”

Il senatore leghista invoca il gioco di squadra, poi parla di Malpensa, lavoro e immigrazione

“Il primo partito del Paese, cioè il PD, vede proprio a Varese il suo anello debole. Perciò le battaglie del territorio diventano difficili da sostenere”. Lo dice il leghista Stefano Candiani, che chiede ai colleghi di ogni schieramento e ogni colore di fare squadra a difesa del territorio e di Malpensa. Sul lavoro, Candiani storce il naso: “Il TFR in busta? Nella mia azienda potrei farlo, ma tanti imprenditori rischierebbero di chiudere”. Infine, l’immigrazione: “Impossibile dare lavoro agli stranieri, quando manca ai nostri connazionali”.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.