Consumo di suolo, dubbi sul PGT

La variante del Piano di Governo del Territorio di Gallarate aumenta il consumo di suolo. A sollevare la questione, l'opposizione

La variante al Pgt di Gallarate prevede un aumento del consumo di suolo rispetto al 2015 e per tale ragione sarebbe in contrasto con la legge regionale.

A dirlo Pd e Lista civica Città e Vita che – dati alla mano – accendono i riflettori sul cosiddetto bilancio ecologico. La variante presentata dall’assessore Petrone, dicono dall’opposizione, è stata redatta sulla base del Pgt del 2011, e non sulla variante più recente del 2015, redatta dall’ex assessore Pignataro che, ai tempi del varo della legge regionale, era già stata approvata in consiglio comunale, ma non ancora pubblicata sul bollettino ufficiale di Regione Lombardia.

Nei dettagli, l’opposizione si concentra sulla destinazione dei territori che affiancano la statale 336, già trasformata da edificabile ad agricolo dalla variante Pignataro.

Bilancio ecologico a parte, a non convincere l’opposizione sono anche le scelte dell’attuale giunta. In particolare, la destinazione scelta per la caserma dell’aeronautica di via Milano, che potrebbe essere presa in gestione dalla società Leonardo per destinarvi la logistica e la decisione di favorire l’insediamento di attività commerciali di medie dimensioni, a discapito delle piccole botteghe.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.