Eu-Polis, fare politica oltre i partiti

Una nuova associazione, a "trazione amministrativa", orgogliosamente pragmatica, guidata da attuali ed ex sindaci. Debutto ufficiale, l'11 Marzo. Prime tematiche, impresa e Giustizia. In cabina regia, Premazzi, Ginelli e Colombo

Da qualche parte bisogna ripartire. Come politici, come sindaci, ma prima di tutto come cittadini. E gli artefici di Eu-Polis, neonata associazione politico-culturale del varesotto, vogliono ripartire dal Centro. Il centro moderato, area nella quale si riconoscono fondatori e primi appartenenti. Ma anche il centro delle idee, una volta depurate da slogan, casacche, steccati e manicheismi posticci.

L’iniziativa nasce da Mattia Premazzi (consigliere provinciale e sindaco di Venegono Inferiore), Giorgio Ginelli (già sindaco, e ancora uomo forte, di Jerago con Orago e Marco Colombo (sindaco di Daverio).

Nonostante sia ai blocchi di partenza conta già una dozzina di sindaci che ne hanno sottoscritto spirito e programma, come confermano il giovane primo cittadino di Crosio della Valle, Marco Bortolussi e il consigliere comunale di Tradate Alfio Plebani. 

Ma che bisogno c’è di un’altra associazione politica? Matteo Inzaghi lo ha chiesto ai protagonisti della presentazione alla stampa, cui seguirà il debutto pubblico, previsto l’11 Marzo a Villa Recalcati.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.