Cerca
Close this search box.

Gallarate: Pd chiede più rispetto, Cassani “No a lezioncine”

Tensioni in Consiglio comunale, il Pd chiede più rispetto nel dibattito politico. Cassani rigira le accuse

Atmosfera tesa nell’ultimo Consiglio Comunale a Gallarate dopo le dimissioni, nei giorni scorsi, del consigliere Pd Anna Zambon come atto di protesta, secondo quanto ha detto, contro offese e insulti ricevuti dal sindaco Andrea Cassani nel tempo. “Si tratta di demagogia politica” la replica del primo cittadino, lunedì nella sua rubrica social, e po, in Consiglio Comunale, rincara, “Non accetto nessuna lezioncina da chi è il primo ad offendere e ad usare certi toni nei video e appellativi di ogni genere nei miei confronti”. La consigliera di centrosinistra, Margherita Silvestrini, nel suo intervento introduttivo richiama al rispetto delle istituzioni e dei cittadini e alla bellezza dei rapporti interpersonali. E poi tuona “Non saremo più tolleranti”. Anche dalla maggioranza l’appello di Belinda Simeoni di Forza Italia che riconosce l’urgenza di tornare ad un dibattito politico più responsabile, privo di attacchi personali. “Il rispetto va conquistato” sottolinea Thomas Valentino rivolgendosi alle opposizioni, “attenzione a dichiarazioni rilasciate e video pubblicati sul web”.

Disponibile su Google Play
Disponibile su Google Play