Legionella, Astuti: “Notizie in ritardo di due settimane”

Il consigliere regionale PD attacca a testa bassa i vertici di ATS e il sindaco di Busto Arsizio, rei, a suo dire, di aver informato la popolazione 15 giorni dopo i fatti

Possibile che il Covid non abbia insegnato nulla a chi riveste ruoli apicali?

Un attacco duro e frontale quello di Samuele Astuti, esponente PD che critica i vertici di ATS e del Comune di Busto Arsizio, colpevoli, secondo il consigliere regionale, di aver informato la popolazione dei casi di Legionella con due settimane di ritardo.

Ecco la sua nota:

“Venerdì scorso l’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera ha reso noto i casi di legionella a Busto Arsizio, casi che sembrano risalire a ben 15 giorni prima.  La notizia avrebbe dovuto essere data ben prima, dall’Ats e dal sindaco Antonelli, in modo da consentire a tutta la cittadinanza di applicare le misure necessarie a prevenire il contagio. Si tratta di un gravissimo ritardo, tanto meno giustificabile  dopo mesi di emergenza sanitaria,  di cui l’Ats e il sindaco devono rendere conto, oltre a chiarire quali sia la condizione attuale del contagio nella città”.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.