Liste di attesa, PD: “Regione rimborsi le spese”

I dem aprono una raccolta firme con 8 proposte che puntano a semplificazione, riequilibrio del rapporto pubblico-privato e numero aggiuntivo di Case della Comunità. Astuti: "Conosco persone costrette ad attendere anni per un intervento"

Quello delle liste d’attesa nell’ambito della sanità è un problema che Regione Lombardia deve a tutti i costi affrontare.

Così Samuele Astuti, consigliere regionale PD e artefice, insieme al segretario provinciale Giovanni Corbo, di una raccolta firme incentrata su 8 punti. Parola d’ordine, semplificazione: delle pratiche online e delle mansioni che fanno capo al Medico di Medicina Generale. Ma anche riequilibrio nel rapporto tra strutture pubbliche e private e aumento delle Case di Comunità.

Ci sono persone che attendono mesi per una visita e anni per un intervento e che, come unica alternativa, devono pagarsi di tasca propria l’accesso alle strutture private. Ebbene – chiosa Astuti – la Regione provveda a rimborsare i contribuenti costretti a uscire dal sistema pubblico“.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.