Morazzone, sciopero fiscale

Dura reazione del sindaco Bianchi al "braccino corto" dello Stato

Il Comune di Morazzone mette in mora lo Stato italiano e minaccia di non versare l’IVA sulle fatture. A tre anni dal “siluramento” di Equitalia, il Comune guidato da Matteo Bianchi torna sul piede di guerra. Pomo della discordia, il versamento dei (magri) trasferimenti. Su 600 mila euro attesi, il Ministero ne ha finora pagati solo 5 mila.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.