“Nature Urbane? No, meglio ricostruire il commercio”

La proposta è del leghista Marco Pinti, che raccoglie il cauto via libera del segretario pd Luca Carignola. Scambio vivace, invece, sul ruolo del sindaco Galimberti: per l'uno "intrattabile", per l'altro "collaborativo"

“Dirottate sul post emergenza e il sostegno alle attività produttive i soldi di Nature Urbane”. E’ la proposta del leghista Marco Pinti, che chiede di destinare al rilancio del commercio più danneggiato e delle imprese maggiormente colpite i 300 mila euro stanziati per l’edizione 2020 della grande manifestazione culturale e paesaggistica. L’iniziativa, ribadita a Rete55, trova il cauto via libera del PD Luca Carignola, il quale, poco dopo, si distingue nettamente dall’interlocutore sul rapporto con il sindaco Davide Galimberti: “intrattabile”, secondo l’esponente di opposizione; “garbato e collaborativo”, secondo il segretario dem.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.