Referendum, divisioni sinistre

A lungo compagni di viaggio politico, oggi divisi di fronte al Referendum. L'ex PD si asterrà. L'attuale sindaco voterà

Fabrizio Taricco non crede all’utilità del Referendum, perciò il 22 Ottobre resterà a casa. Per lui, ex segretario PD, poi uscito dal partito in aperta polemica con la linea (anzi le linee) dem, la consultazione è inutile e costosa. Per Galimberti, esponente PD e sindaco di Varese, il Referendum dev’essere sostenuto. Perciò voterà SI’.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.