Sicurezza, donne (di centrodestra) sul piede di guerra

Decine di donne vicine al candidato sindaco Matteo Bianchi hanno attraversato, armate di fiaccola, le zone più critiche di Varese, tra zona stazioni, piazza Repubblica, Piazza XX Settembre, via Como e non solo. Diverse le brutte esperienze raccontate al microfono: "Sono stata seguita, non esco più la sera"

Tante voci, tanti volti, tanti racconti e una grande preoccupazione: la sicurezza. quella che molte donne varesine, vicine al centrodestra, sentono mancare e che ieri hanno tradotto in una marcia pacifica e determinata lungo le zone più critiche del centro città: stazioni, via Como, via Milano, zona Politeama, piazza Repubblica e non solo. 

A guidare il corteo, il loro candidato sindaco Matteo Bianchi. In mezzo, l’esperienza di chi, la sera, non esce volentieri di casa. E che, a Rete55, racconta esperienze, timori e rivendicazioni.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.