Truffa, corruzione, turbativa: indagato Calemme

L'esponente di forza Italia risulta iscritto nel registro degli indagati per la gestione della Schiranna

Truffa, corruzione, turbativa d’asta. Sono le ipotesi di reato per cui Ciro Calemme, esponente di Forza Italia e fedelissimo del Mullah Caianiello, risulta iscritto nel registro degli indagati. Coinvolti nell’indagine anche l’imprenditore Matteo Sciretta e il direttore dei lavori che hanno innescato l’accertamneto della magistratura, Giacomo Battiston.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.