Air Italy, l’ultimo appello

Lavoratori in piazza a Roma e Milano, per sottolineare la drammaticità di un capolinea sempre più prossimo: tra licenziamento collettivo e assenza di alternative. Griffo: "Non cerchiamo carità, ma rilancio"

E’ davvero una guerra solitaria quella dei lavoratori Air Italy, atterrati oltre un anno fa e in bilico da allora, senza risposte degne di questo nome e con ammortizzatori sociali ormai agli sgoccioli. Oggi la protesta, a Roma, di fronte al ministero.

E a Milano, di fronte a Palazzo Lombardia, alla ricerca di un intervento istituzionale che non faccia rima con salvataggio, bensì con rilancio.

Nel servizio, la voce del sindacato (Gianluca Griffo) e alcune breve riflessioni di Matteo Inzaghi, utili a concentrarsi su una battaglia “anti assistenzialista“, che rifugge il concetto di aiutoper invocare il rispetto di principi quali professionalità, valore, equità.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.