Allarme siccità, ARPA: previste piogge a fine giugno

Il caldo che sta colpendo il Nord Italia è stato definito dall’AUTORITA’ DI BACINO DISTRETTUALE DEL FIUME PO la peggior crisi degli ultimi 70 anni. Ne parliamo insieme a STEFANO CECCHIN, presidente di ARPA LOMBARDIA: "La situazione nel varesotto è sotto controllo"

Ormai ce lo sentiamo ripetere da giorni: dobbiamo aspettarci un’estate povera di piogge. La siccità che sta colpendo il Nord Italia è stata infatti definita dall’AUTORITA’ DI BACINO DISTRETTUALE DEL FIUME PO la peggior crisi degli ultimi 70 anni.
125 comuni tra Lombardia e Piemonte sono già in forte sofferenza, tanto che si inizia a parlare della possibilità di razionare l’acqua potabile.
Ma una buona notizia c’è: il varesotto non se la passa così male. Secondo i dati diffusi da Arpa, l’agenzia regionale per la protezione dell’ambiente, il nostro territorio vive una situazione meno drammatica rispetto ad altre province lombarde.
“Stiamo comunque vivendo un momento delicato” – dice il presidente STEFANO CECCHIN. “E’ una situazione da tenere monitorata”.

E per quanto riguarda le temperature, dovremo continuare a boccheggiare ancora per un po’. Le prime precipitazioni significative, seppur al di sotto della media stagionale, sono previste alla fine di giugno.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.