Ambrosetti al Cairoli: “Il vero successo non conosce scorciatoie”

Il grande varesino ha intrettenuto gli studenti del suo ex liceo con una lectio magistralis incentrata sui valori della cultura, del sacrificio, della lealtà e della meritocrazia

Una lectio magistralis coi fiocchi e con ospiti d’onore, di prestigio, di peso, proprio come il relatore che gli studenti del Liceo Cairoli di Varese hanno ascoltato questa mattina, poco prima di vivere da protagonisti la consegna degli attestati. Bocche cucite e orecchie tese di fronte ad Alfredo Ambrosetti, il grande vecchio, l’inventore dell’aggiornamento permanente, il fondatore del forum di Cernobbio, il teorizzatore del migliore e più lungimirante passaggio generazionale nelle imprese, il re della consulenza che nella sua vita ha accompagnato e consigliato i grandi del Mondo, portando il nome di Varese sul tetto del Pianeta. Ma prima di tutto, cairolino doc.

Tra gli ospiti, il governatore Attilio Fontana, la presidente Daniela Mainini, il sindaco Davide Galimberti, ma anche il professor Silvano Colombo e Valerio Festi. A Fare gli onori di casa, il preside del Classico, Salvatore Consolo.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.