Burocrazia, Cottarelli: “Siano gli imprenditori a riformarla”

Ospite del convegno UPEL, l'economista vede nel peso degli apparati e di regole talvolta assurde l'autentica zavorra che impedisce all'Italia di crescere

“E’ possibile riformare la Burocrazia? Sì, a condizione che siano gli imprenditori ad occuparsene”. Così Carlo Cottarelli, a margine della Terza Rassegna di Diritto Pubblico dell’Economia organizzata da UPEL Varese a Villa Ponti. Intervistato da Matteo Inzaghi, l’economista vede nella sproporzionata mole di regole, spesso inutili, una delle principali zavorre del Sistema Paese e ritiene impossibile che una seria riforma venga avviata dalla politica (impegnata a conquistare voti facili) o apparati (di mentalità refrattaria al cambiamento). Siano quindi gli imprenditori i titolari della sburocratizzazione. In fondo, chiosa, sono loro a pagare diversi miliardi l’anno solo per compilare moduli”.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.