fbpx

Cavalca, strada in salita

Fumata nera dall'incontro di ieri in Regione tra dipendenti della'azienda, proprietà e sindacati. Monti: "Salvaguardare diritti e TFR"

Dalla storica sede di Brenno di Arcisate, dove la protesta ha avuto inizio una settimana fa, cartelli e bandiere, istanze e comprensibile angoscia dei dipendenti Cavalca si sono riversati su Regione Lombardia, dove la commissione attività produttive, presieduta da Gianmarco Senna, ha coordinato un incontro tra le parti. In prima linea, a fianco dei lavoratori, il leghista Emanuele Monti. All’incontro si è presentato anche l’attuale proprietario Balconi, affiancato da un legale e Polis Lombardia, specializzata in crisi aziendali e nella mediazione tra le parti. A questo dovranno seguire altri incontri per una trattativa che al momento appare ferma al palo, al cospetto di una strada in salita, rivolta verso un orizzonte ancora tutto da chiarire.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.