“I Sinti tornino a Gallarate, ma coi fondi europei”

Il sindaco di Somma Lombardo propone di attingere alle risorse comunitarie destinate all'inclusione delle comunità nomadi e invita il collega Cassani a non scaricare il problema su altri Comuni

“La soluzione della questione Sinti non può consistere nello spostare la comunità da una città all’altra. Occorre dare stabilità a loro e al contesto in cui si collocano, provvedendo alle persone più fragili e garantendo il rispetto delle regole”. Così Stefano Bellaria, sindaco di Somma Lombardo, interviene nel dibattito scaturito dallo sgombero voluto dal gallaratese Andrea Cassani. E indica, come via d’uscita, i fondi europei per l’inclusione delle famiglie nomadi.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.