La nuova vita della caserma Garibaldi comincia con una firma.

Regione, provincia e comune hanno posto la loro firma per dare nuova vita alla caserma Garibaldi. 20 milioni di euro per cambiare la faccia del centro varesino.

All’interno della vecchia caserma Garibaldi troverà spazio la biblioteca civica, che si trasferirà dalla sede di via Sacco, e anche un centro culturale non meglio definito. Il sopralluogo all’interno del complesso rivela alcune sorprese. Chiesto ed entrata sono ancora accoglienti, mentre la parte più malconcia è ai piani di sopra. dove un tempo dormì l’imperatore asburgico Francesco Giuseppe, ora troviamo solo spazio vuoto. Nota dolente è la facciata, che ogni giorno si distacca 2 millimetri dall’edificio. In seguito, i presidenti Maroni e Vincenzi, assieme al sindaco Fontana e agli altri amministratori presenti, si sono spostati al collegio Sant’Ambrogio, per porre un’altra firma. Oggetto, questa volta, la sede universitaria, che si trasformerà in un complesso di due palazzine. Un percorso lungo e difficile, ma che se condotto con la stessa armonia istituzionale vista ieri, l’ottimismo potrà trapiantare le sue radici.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.