Lago di Varese, primi tuffi e nuovo inizio

Vi raccontiamo la straordinaria e partecipatissima giornata che ha dato ufficiale avvio alla ritrovata balneabilità, tra convegni, feste e gare di nuoto

Sembrava incredibile, è diventato realtà. Sembravano solo annunci, si sono trasformati in tuffi, bracciate, spruzzi, giochi e refrigerio.

Il Lago di Varese, come raccontano le splendide immagini di Lombardia Notizie, curate da Paola Stringa e Valentina Tenani, è tornato ad accogliere bagnanti e nuotatori, grazie a un’opera incessante di controlli, prelievi, impegno scientifico e sinergia istituzionale, all’insegna di quella che il sindaco Davide Galimberti ha definito “buona politica” e che il governatore Attilio Fontana ha riaffermato quale modello di azione congiunta, concreta, fattiva, lungimirante.

A fare la differenza, come ribadito dai tanti interventi del convegno (condotto da Matteo Inzaghi) che ha dato ufficiale avvio al nuovo corso del lago, gli effetti dell’Accordo Quadro, riassunto nell’acronimo AQST: un crocevia di scienza e coscienza, biologia e obiettivi comuni, capaci di rendere quello di Varese, conferma l’assessore Raffaele Cattaneo, il lago più monitorato d’Europa.

Fondamentale, aggiunge la vicepresidente Letizia Moratti, l’opera degli esperti di ATS Insubria, i quali, come confermato dal direttore sanitario giuseppe Catanoso, continueranno a elaborare dati e tenere sotto attenta analisi la situazione del bacino lacustre.

Volano imprescindibile, sottolinea il presidente di Camera di Commercio Fabio Lunghi, il valore aggiunto dello Sport, che hanno attratto su Varese gli occhi appassionati e anche un po’ invidiosi di tutto il Mondo, specie di chi pratica, segue e organizza gli eventi di canottaggio (a proposito, per rivedere il servizio che anticipa i Mondiali Under 19 e Under 23 previsti dal 22 al 31 Luglio, clicca qui).

E i pescatori?  In prima linea, come sempre. Perché, per seguire il ragionamento di Paolo Giorgetti, per proteggere il lago non basta ammirarne lo splendore estetico, ma esplorarne gli abissi.

I nonni raccontano di quando, nel mezzo di una bella nuotata, si fermavano a sorseggiare l’acqua del lago. Ebbene, è presto per tornare a quelle sensazioni. Ma da che Mondo è Mondo le più trionfali conquiste iniziano con un passo. Anzi, una bracciata…

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.