Omicidio stradale, le perplessità del giudice

Ulteriormente inasprite le pene: una semplice leggerezza può costare carissimo

La riforma del reato di omicidio stradale ha fortemente inasprito le pene, tanto da innescare qualche perplessità negli stessi magistrati. Ne parliamo con due addette ai lavori: la pm Ria e la giudice Ferrazzi, del tribunale di Busto Arsizio.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.