Cerca
Close this search box.

“Riaprire il T2 e dar vita alla “Metro” di Malpensa”

Il sindaco di Somma Lombardo, Stefano Bellaria, detta l’agenda dello sviluppo aeroportuale, in linea con le esigenze del territorio e le richieste del mercato. All’orizzonte, diminuzione dei voli notturni (e blocco degli apparecchi più numerosi). Poi le infrastrutture: “I treni della Terminale 2-Gallarate dovranno fermare in tutte le stazioni, offrendo una valida alternativa al taxi”

Stefano Bellaria conosce Malpensa come le sue tasche. Non solo perché, ormai da diversi anni, è sindaco di Somma Lombardo, uno dei tre comuni maggiormente coinvolti dalle dinamiche dell’aeroporto.

Ma anche perché, da amministratore locale e da politico, riafferma costantemente il ruolo del CUV, cabina regia degli enti locali che gravitano nell’area, alle prese con Masterplan, sviluppo della Cargo City, impatto ambientale, tipologia di voli, tasse di imbarco e di soggiorno, infrastrutture e così via.

Nell’intervista rilasciata a Matteo Inzaghi, il primo cittadino affronta di petto il tema, visti gli accordi recentemente raggiunti e le nuove sfide all’orizzonte. Tra le richieste più convinte, la riapertura del Terminal 2 e la valorizzazione della linea T2-Gallarate.

Il sindaco di Somma Lombardo, Stefano Bellaria, detta l’agenda dello sviluppo aeroportuale, in linea con le esigenze del territorio e le richieste del mercato. All’orizzonte, diminuzione dei voli notturni (e blocco degli apparecchi più numerosi). Poi le infrastrutture: “I treni della Terminale 2-Gallarate dovranno fermare in tutte le stazioni, offrendo una valida alternativa al taxi”
Disponibile su Google Play
Disponibile su Google Play